Nara

di Sara Fasini

23/03/2016 al 24/03/2016

Caratteristiche


Scopo


Consigliato a


Nara è una cittadina davvero carina, basta una giornata per visitarla, massimo 2.

Cosa non vi potete perdere?

Tempio Todaiji

letteralmente significa Grande Tempio Orientale, è uno dei monumenti più importanti della città di Nara, che anticamente fu la capitale del Giappone. Al suo interno si trova la Grande Sala del Buddha, con il suo frontale alto 57 metri, per 50 metri di profondità, è realizzata interamente in legno e rappresenta il più grande edificio in legno del mondo.

Nel cortile si possono ammirare esemplari di cervi scorrazzanti, vengono considerati dei messaggeri divini. Guerre, incendi e terremoti hanno danneggiato seriamente le strutture del tempio nel corso dei secoli.

Ciò che attualmente si può ammirare risale all’inizio del 18° secolo ed è circa il 30% più piccolo rispetto alla dimensione originale.

Si dice che la grande statua del Buddha abbia richiesto una quantità tale di bronzo da aver mandato quasi in bancarotta l’economia giapponese.

Giardino Isuien

Il nome Isuien significa “giardino sorto sull’acqua”. Il giardino si estende per 13.500 mq.

Nel lago centrale del giardino, emergono due isolotti raffiguranti una gru e una tartaruga;  animali che nella cultura giapponese simboleggiano la longevità.

Accanto al lago si trova la sala da tè Sanshutei.

Santuario Kasuga Taisha

fu costruito nel 768, oggi è uno dei tre santuari più importanti del paese.

Ci sono circa 3000 lanterne in bronzo e pietra che in passato venivano accese ogni sera, oggi vengono accese solo in alcune occasioni speciali, come eventi e festival.

Tempio Kofuku-ji

fu uno dei “Quattro Grandi Templi” del periodo Nara.

È la sede principale della scuola buddista Hosso al suo interno custodisce innumerevoli tesori artistici e architettonici. All'interno del tempio troverete 3 sale dorate.

Tempio Yakushi-ji

Sede della scuola buddista Hosso, la più antica del Giappone.

Questo tempio, oggi è Patrimonio dell’Umanità UNESCO. 

Ammirate le due sale principali e le due pagode di tre piani.

Palazzo Heijo

Passeggiando qui sarete catapultati nell’antichità grazie a piccole ricostruzioni e modelli degli edifici, tra laghetti, sentierini e aree verdi che permettono di staccare dalla frenesia della città e rilassarsi.


#lowcost #nocomfot #disagio
Sara Fasini lo ha valutato