Come arrivare a Machu Picchu, meraviglia del mondo

di Chiara Minigutti

15/01/2015 al 15/09/2016

Caratteristiche


Scopo


Consigliato a


 

È il sogno nel cassetto di moltissimi viaggiatori, che desiderano osservare la cittadella inca avvolta dalle nebbie del mattino per poi schiudersi allo sguardo avido dei turisti con i primi raggi del sole. Machu Picchu accoglie ogni anno più di un milione di visitatori provenienti da tutte le parti del mondo e non delude nessuno.

Eretta all'epoca in cui l'impero incaico si estendeva dalle pampas cilene alle foreste tropicali del Centro America, è stata poi "riscoperta" agli inizi del '900 dal celeberrimo esploratore e accademico americano Hiram Bingham. Da allora è stata oggetto dell'interesse sfrenato degli studiosi prima e dei turisti poi. E nonostante tutto, i misteri di Machu Picchu non sono ancora stati svelati. Chi viveva a Machu Picchu? Perché è stata abbandonata?

Per raggiungere queste meravigliose rovine Inca, rimaste fortunatamente nascoste alla furia distruttrice dei primi coloni spagnoli, i visitatori godono di un'ampia scelta di percorsi e mezzi di trasporto. Ce n'è per tutti i gusti, sia per gli amanti del comfort che dell'avventura: Machu Picchu mette tutti d'accordo.

Inca Trail, il famosissimo Cammino Inca

Sembra che questo fosse il percorso usato ai tempi degli Inca per collegare la capitale, Cusco, alla cittadella di Machu Picchu. E infatti presenta tuttora i segni di questa antica civiltà indigena, dagli scalini di pietra ai monumenti che si possono ammirare lungo la strada.

L'Inca Trail si percorre a piedi, generalmente in compagnia di una guida e con l'aiuto di un porteador, ovvero di un portatore, che aiuta a trasportare tenda e viveri. La durata del percorso può variare tra i 2 ed i 7 giorni, a seconda di dove si comincia la camminata.

Nonostante le salite e le scale, il Cammino Inca è un percorso adatto a tutti coloro che godono di buona salute fisica. È necessario prenotare con largo anticipo visto che gli ingressi sono limitati e vanno a ruba. Perché? Perché l'Inca Trail è l'unico percorso che permette di entrare a Machu Picchu attraverso la Puerta del Sol,  alle spalle della montagna dove si ergono le celebri rovine.

Peru Rail e Inca Rail, comfort su rotaie

Le linee ferroviarie di Peru Rail e Inca Rail offrono un servizio di trasporto rapido a tutti coloro che desiderano arrivare da Cusco a Machu Picchu in giornata. Infatti, questo è il percorso più breve che si possa scegliere per arrivare al sito archeologico, con un tempo di percorrenza di circa 3 ore e mezza.

Non solo il treno è il trasporto più veloce, ma anche il più panoramico. Questi treni turistici hanno finestrini enormi (in alcuni casi tutto il tetto è trasparente) per permettere ai passeggeri di ammirare le pendici andine, il cielo azzurro o stellato, e la vegetazione che progressivamente di infittisce man mano che ci si avvicina alla foresta nebulosa (cloud forest) di Machu Picchu. È inoltre previsto intrattenimento a bordo ed uno snack o cena.

La fregatura? I treni per andare a Machu Picchu sono tutt’altro che economici. Il prezzo per un biglietto di andata e ritorno si aggira intorno ai $100 USD come minimo, toccando cifre esorbitanti per i treni di lusso. 

Salkantay Trek, la camminata alternativa all’Inca Trail

Il Cammino Inca non è l’unico percorso di trekking per arrivare a Machu Picchu. Una degna alternativa per coloro che non sono riusciti a prenotare il ticket o per chi non ama le folle è il percorso del passo del Salkantay (4.600 mslm).

Facilmente raggiungibile da Cusco, il Salkatay Trek porta a destinazione in circa 5 giorni. I primi 2-3 giorni sono puro trekking, con viste mozzafiato e accampamenti d’alta quota. Il panorama e la temperatura cambiano poi completamente nella foresta nebulosa, ricca di vegetazione e uccelli. Infine, l'ultimo tratto del percorso è conosciuto come Hidroeléctrica e si sviluppa lungo le rotaie del treno locale.

Sebbene anche per il Salkantay Trek sia possibile contare sull’aiuto di guide esperte e portatori, questo percorso è più esigente fisicamente rispetto all’Inca Trail. È quindi consigliabile solo a coloro che sono in buona forma fisica e abituati a camminare.

In pulmino, passando da Santa Teresa

Questa soluzione alternativa al treno permette di risparmiare un bel po’ di dollari, ma dimenticate lusso, comfort e intrattenimenti! Il pulmino parte da Cusco, attraversa Ollantaytambo e si inerpica su per il passo Malaga, per poi scendere velocemente verso la rigogliosa valle di Quillabamba.

In circa 6 ore giungerete a Santa Teresa, il villaggio delle acque termali. Da qui si prosegue a piedi, seguendo le stesse rotaie (Hidroeléctrica) che accompagnano i camminanti del Salkantay Trek.

Inca Jungle, per gli amanti dell’avventura

I tour operator hanno inventato un altro percorso verso Machu Picchu, che comprende camminate, mountain-bike e zip-lining! Adatto agli sportivi, questo tour dura 3 o 4 giorni.

Anche in questo caso, sarà necessario prendere un pulmino da Cusco, e superare l’altissimo passo Malaga. Il resto è pura avventura!

Bisogna ricordare che...

Fatta eccezione per l’Inca Trail, tutti i percorsi proposti prevedono un'ultima sosta presso Aguas Calientes, chiamata anche Machu Picchu Pueblo. Questa fermata obbligatoria permette di riposare e rifocillarsi prima di risalire le pendici della montagna per giungere a Machu Picchu. Quest'ultimo tratto può essere percorso a piedi (circa un’ora di scale) o in autobus (15-20 minuti, ma almeno un’oretta di attesa).

 


#MachuPicchu #Peru #Cusco #trekking
Chiara Minigutti lo ha valutato