Amici sofferenti di vertigini, riunitevi e soprattutto riuniamoci: è il momento per rimanere affascinati davanti (o meglio sopra) ai grattacieli più alti e mozzafiato del mondo. Da bravi viaggiatori impavidi ci siamo catapultati negli ascensori dei grattacieli con enorme spirito, macchina fotografica alla mano, valeriana a palate, adrenalina a mille e via, a naso all'ingiù ben saldi al parapetto. Vuoi farti un'idea di quali grattacieli visitare nei tuoi prossimi viaggi? Seguici.

Berlino – Torre della televisione di Alexander Platz
300 metri di torre televisiva che svetta su Alexander Platz a Berlino, la più alta della Germania e la quinta in Europa. Il punto panoramico è “solo” a 203 metri, con bar e ristorante.
Fun fact: si possono affittare per eventi e ricevimenti fino a 200 ospiti. Se dovesse servirti. Per quanto riguarda noi, eccoci in una foto in posa in stile torre di Pisa versione berlinese. Una visita vale sicuramente la pena.

                                                                                            

Kuala Lumpur – Malaysia – Petronas Twin Towers

Faranno così effetto perché sono due o perché per un bel po' di tempo, sino al 2004, sono state l'edificio più alto del mondo? Con i loro 451 metri, le loro forme arrotondate, le guglie stratosferiche e le luci megagalattiche fanno una certa impressione, lo ammettiamo. Lo sapevi che la loro pianta è disegnata secondo l'architettura tradizionale islamica?

                                                                                            

Tokyo – Tokyo Government Building
Le viste dalle terrazze panoramiche sono sempre belle, ma quelle gratis, come quella del Tokyo Government Building, sono ancora più belle. Ce ne sono due, a 202 metri ciascuna, mentre tutto l'edificio è altro “solo” 242 metri. Fun fact: pare compaia nei Digimon come simbolo di potere e gloria.

           

Osaka – grattacielo cittadino
Come si fa a resistere al crepuscolo su un grattacielo cittadino, con Osaka ai propri piedi? Spesso non ci vuole una delle torri più alte del mondo ma ne basta una media, ecco. Il tramonto e le luci di Osaka fanno decisamente il resto.

                                                            

New York – gli skyline più pop
Si sa che il premio per skyline e grattacieli più pop non può che vincerlo lei, la Grande Mela. Un po' Sex and The City, un po' C'era una volta in America, è sempre lei che incarna ancora il mito del grattacielo americano, anche se a oggi il One World Trade Center, sorto al posto delle Torri Gemelle, si guadagna solo il sesto posto tra i più alti del mondo. Ma andiamo con ordine.

 

Flatiron Building

il “Ferro da stiro”, chiamato così per la forma a cuneo, è uno dei grattacieli più famosi della city, nonché il più glamour essendo posizionato tra la Broadway e la Fifth Avenue. La curiosità di sapere come si sta dentro le stanze con le finestre nel lato più corto è incredibile, ma anche visto da fuori fa la sua figura. Alto 87 metri e oggetto di frequenti scommesse su quanto riesca a stare in piedi nonostante le forti raffiche di vento a cui è sottoposto, rimane un simbolo profondamente iconico di New York.

 

One World Trade Center

anche noto come Freedom Tower, è letteralmente sorto sulle ceneri delle Torri Gemelle, a oggi è sesto tra i grattacieli più alti del mondo con i suoi 541 metri. Perché proprio 541? Perché dobbiamo pensarlo in piedi, l'unità di misura americana: 1776, come l'anno della dichiarazione di indipendenza americana. Hanno iniziato a costruirlo nel 2006 e concluso nel 2013, quando è stata aggiunta l'antenna. Una foto di rito è d'obbligo.

 

Hotel Plaza

lo sappiamo, non è proprio un grattacielo, ma se come noi hai visto milioni di volte Mamma ho perso l'aereo non puoi non conoscerlo (e fotografarlo, e andarci davanti come
dei bravi fan). Anche se non è altissimo è massiccio e regala comunque una buona dose di imponenza.

 

Top Of The Rock

parliamo della terrazza del 30 Rockefeller Plaza, un po' il simbolo di tutto il Rockefeller Center, che comprende un gruppo di 19 edifici. In pieno stile Art Déco, è il 22esimo grattacielo in altezza di New York (pensa un po'), con i suoi 260 metri, ma come vista notturna ammettiamo che ha poco da invidiare al suo parente Empire State Building.

  

Empire State Building

last but not least eccolo, l'Empire. Anch'esso in pieno stile Art Déco, si affaccia sulla Fifth Avenue con tutti i suoi 443 metri d'altezza. Pensare che sino al 1967 è stato il più alto del mondo! Poi è stato superato dalle furono Torri Gemelle. Al momento è al secondo posto a New York dopo il One World Trade Center e rimane un simbolo mozzafiato della città. Empire State Of Mind si dice, no? La sua vista notturna è iper inflazionata, dato anche il numero di foto circolanti al mondo, ma non se ne può proprio fare a meno. Scattane una!

                                                        

Shanghai – Shanghai Tower
Sembra un supereroe che si è appena sistemato il mantello, ma anche un'enorme vite, insomma ci si può vedere ciò che si vuole ma la sua maestosità non è in dubbio. La Shanghai Tower, con i suoi 632 metri di altezza, è il grattacielo più alto della Cina e il secondo al mondo. Ci si metterà una vita a salirci? Macché. 1 minuto circa con il secondo ascensore più veloce al mondo, a giusto quei 74km/h per farti sudare freddo. 128 piani nel tempo di un caffè.

   

Hong Kong – Victoria Peak
Bellissimi i grattacieli di Hong Kong, su alcuni si può salire gratis e godere della vista, ma segnaliamo che in alternativa si può prendere un tram (che va praticamente in verticale) per raggiungere Victoria Peak, la collina di 552 metri che affaccia su tutta la città. L'unica cosa da fare è godersi il paesaggio, che ha tolto il fiato anche a Sandro, adorabile granchietto di Sara.

                                                      

La nostra lista di grattacieli più alti ma non solo, anche pop e semplicemente mozzafiato, è destinata a crescere. Ci aiuti?